Pietre miliari della nostra storia

Oltre 80 anni di know-how ed esperienza

2016

ESE diventa il primo produttore di contenitori per i rifiuti e per il loro riciclo, insignito del marchio ambientale ""L'Angelo Blu"". Una gamma completa di contenitori a 2 e 4 ruote può ora vantare il prestigioso marchio. "
Lo Split Lid per il contenitore a 4 ruote da 1100 L rappresenta un'innovazione sul mercato. Sicuro, facile da usare ed economico, associa i vantaggi dei coperchi piatti e di quelli basculanti. "

2012

Lancio della serie CL. I contenitori a due ruote della nuova linea sono fermamente orientati verso la sostenibilità. "

2011

Il nome OTTO viene cambiato in ESE.
Il nuovo sistema interrato Ingenio fa il suo debutto sul mercato.

2010

Stirling Square Capital Partners e il Management di ESE rilevano il Gruppo ESE dalla famiglia OTTO.
Il nuovo sistema semi-interrato Semio debutta sul mercato.

2009

Completamento della serie SL

2008

OTTO investe in una nuova macchina per lo stampaggio ad iniezione da 5.500 t ed acquista uno stampo per produrre il corpo dei contenitori da 1.100 l. Questo permette di raddoppiare la sua capacità produttiva di contenitori a 4 ruote.

2002

La serie SL viene introdotta sul mercato: una gamma di prodotti ottimizzati per il carico laterale.
La prima serie di sistemi interrati e semi-interrati completa la gamma di prodotti offerti.

1995

Compare il primo contenitore in plastica con coperchio piatto e capacità da 1100 l.
Lo Stahl-Kombi (Steel Combi) abbina, in un contenitore da 1100 l, la plastica e il metallo.

1988

Comincia la produzione di campane in plastica per la raccolta differenziata utilizzando il processo di stampaggio rotazionale.

1986

Ampliamento del portfolio prodotti a 2 ruote/4 ruote da 60-1700 l.

1984

Introduzione del sistema Mekam – il contenitore “multi scomparto” può raccogliere due tipi di rifiuti in un solo contenitore.

1982

OTTO introduce la più grande macchina per lo stampaggio ad iniezione fino ad allora utilizzata in Germania per produrre i suoi contenitori di rifiuti da 1100 l.

1972

Lancio sul mercato del prodotto che diventerà un classico: viene introdotto il contenitore a 2 ruote da 240 litri. Conosciuto con il nome di “DIN comb pickup”, questo brevetto OTTO diventa lo standard mondiale.

1964

Produzione dei primi portarifiuti rotondi in plastica da 35-110 l.

1950

Willi Otto sviluppa un innovativo sollevatore di cassonetti a bassa emissione di polveri

1934

Sei fratelli fondano la OTTO a Kreutzal, nel Nordreno-Vestfalia in Germania. Iniziano l’attività realizzando contenitori in acciaio.
>> OTTO: l’Originale!

La lunga storia dell’azienda, ben 80 anni, deve il suo successo ad una tradizione capace di evolversi e anche alla lealtà dei suoi clienti. I sistemi per il trattamento e la raccolta dei rifiuti sono e rimangono i punti di forza di ESE poiché la maggior parte di essi sono composti da materiali riciclabili. OTTO si è resa conto fin dagli inizi che nel settore dell’eliminazione dei rifiuti, era importante riuscire a migliorare le sequenze del processo di lavorazione. La grande capacità proprio nel campo della lavorazione si traduce oggi nell’ampiezza della gamma di servizi che la nuova ESE mette a disposizione dei suoi clienti.